Rizzoli e foursquare per scoprire i luoghi dei libri

Scritto da il 17 luglio 2013 Stampa


rizzoli-foursquareLa casa editrice Rizzoli ha lanciato, qualche giorno fa, un progetto che unisce luoghi, libri e mondo social in un modo nuovo e coinvolgente, all’insegna della crossmedialità.

Sfruttando la peculiarità di foursquare, il social network per eccellenza della geolocalizzazione, Rizzoli ha creato dei percorsi che seguono i luoghi in cui sono ambientati alcuni romanzi mettendoli a disposizione di tutti.

ll primo a dare il La al progetto “Sulle tracce del libro” è il romanzo di Luca di Fulvio “La ragazza che toccava il cielo”, che ha come location principali Roma e Venezia.

Su foursquare, in ogni luogo in cui si svolge una scena del libro ci sono delle venue; facendo check-in, compaiono tip contenenti alcune informazioni sul libro, sui personaggi e sulla specifica location. I tip sono organizzati in una lista – ogni lista, un romanzo; all’interno della lista, a ogni tip è stata associata una foto della venue a cui esso è riferito.

rizzoli-tipIl percorso può essere fruito da parte degli utenti in due modi: salvando la lista di tip-percorso e poi seguendo una a una le tappe-venue, oppure imbattendosi per caso nei luoghi del libro mentre si fa check-in tra due delle città più belle d’Italia.

Oltre ad essere un progetto assolutamente innovativo, ‪#‎Sulletraccedellibro regala la possibilità agli appassionati di immergersi all’interno dei libri, vivendo e vedendo da molto vicino la storia dei personaggi e le loro peripezie. E’ un nuovo modo di fruire i testi, di promuoverli e sicuramente un’opportunità per ampliare il pubblico dei lettori. Potremmo definirla una lettura 3.0, che prende vita attraverso la tecnologia nell’incrocio tra Social, Local e Mobile.

Le altre liste di tip-percorsi di Rizzoli ci portano a Torino con “La donna di troppo” di Enrico Pandiani e a Roma, Venezia e Stromboli con la trilogia erotica di Irene Cao ”Io ti guardo”, “Io ti sento”, “Io ti voglio”.

Un progetto analogo è Surfin’City dalla web agency Mimulus: ovvero la progettazione e realizzazione di percorsi guidati all’interno di una città o di un territorio, resi disponibili attraverso foursquare. L’iniziativa più recente, realizzata in occasione di Medioera 2013, è il progetto Viterbo e il Grande Cinema su foursquare: un percorso in stile Caccia al Tesoro, in cui gli indizi vengono svelati con commenti automatici dopo il check-in, che si snoda nel centro di Viterbo e unisce tra loro le location di set cinematografici di grandi film – da “Il vigile” a “Othello” di Orson Welles, da “L’armata Brancaleone” a “I vitelloni”. Con un check-in è possibile vedere uno spezzone del film girato esattamente in quella venue, leggere qualche curiosità, vedere una foto ed essere, quindi, catapultati direttamente nell’opera cinematografica.

Usare una tecnologia molto diffusa (il mobile) e un’app gratuita (foursquare) insieme alle arti e alla cultura per rilanciare il territorio e promuovere il turismo: questa sì che è Smart City!

In chiusura, mi permetto di fare due osservazioni al progetto di Rizzoli:

  1. anziché aprire un account personale, sarebbe stato meglio aprire una Brand Page: sia per avere spazi di comunicazione personalizzati (come la testata, l’url customizzato, ecc.), sia per non avere limiti nel numero degli account connessi, sia per non dover accettare a mano ogni singola richiesta di amicizia. Su foursquare, le tipologie di base delle utenze sono come quelle di Facebook: profili personali per le persone, Brand Page per brand e aziende
  2. sarebbe stato meglio inserire la foto dentro il tip, e non associandola al tip soltanto all’interno della lista. In questo modo l’esperienza dell’utente sarebbe più piacevole – i tip condivisi con una foto sono molto belli da vedere (la seconda immagine di questo articolo mostra l’unico tip della lista con immagine associata, che però è la copertina del libro e non una foto della venue).

Resta comunque un progetto bellissimo; ci auguriamo che altre aziende vogliano sperimentare foursquare in modo così innovativo! Bravi :)

Casi studio In Italia , , , ,

Post correlati

7 commenti

  1. fabio muzzupappa, 17 luglio 2013 Rispondi

    Post interessante, e iniziativa interessante. Effettivamente potevano creare la brand page e gestire le singole venue. :-) avrebbero avuto anche delle reportistiche dettagliate.

    • Francesca Fabbri, 17 luglio 2013 Rispondi

      Ciao Fabio! In realtà sono stati velocissimi, hanno raccolto i nostri suggerimenti e stanno già preparando la Brand Page :)

    • Guido Giannelli, 25 luglio 2013 Rispondi

      La brand page è in effetti suggerimento corretto, ma non quello di gestire le singole venue. La maggior parte dei tip sono in luoghi pubblici e accaparrarsi luoghi pubblici, a meno che non sia un ente che ne abbia l’effettiva autorità e gestione è una cosa, secondo me, da evitare e combattere. Affideresti a terzi non autorizzati importanti dati che possono essere utilizzati per qualunque scopo.
      Lasciare un tip informativo inerente quel luogo è cosa corretta, accaparrarsi un luogo pubblico non lo è.

  2. #editorisocial: “Sulle tracce del libro”, l’esperimento di @RizzoliLibri su Foursquare | Editoria Crossmediale, 18 luglio 2013 Rispondi

    [...] in cui sono ambientati alcuni romanzi mettendoli a disposizione di lettori. Come ben spiegato in questo post su Foursquare Italia, “su Foursquare, in ogni luogo in cui si svolge una scena del libro ci [...]

  3. Guido Giannelli, 25 luglio 2013 Rispondi

    Ciao Francesca, per quanto, come sai, io apprezzi l’iniziativa di Rizzoli e l’ho anche condivisa con entusiasmo sui social, quel link che rimanda al libro alla fine di ogni tip purtroppo stona.
    In fondo si tratta sempre di vendere qualcosa, e lo spam seppur culturale sempre spam è…
    Probabilmente eliminandolo o linkando al limite solo la brand page (dove sono presenti le liste dei tip per ogni libro) si sarebbe ottenuto un risultato più elegante.

  4. Foursquare Case History | Agenzia social media marketing, 10 agosto 2013 Rispondi

    [...] Leggi tutto su Foursquareitalia.org [...]


Lascia un commento

About

L’Osservatorio Foursquare Italia è un sito dove troverai informazioni, novità, approfondimenti, nuovi utilizzi – tutto sulla geolocalizzazione e in particolare su Foursquare.

Questo sito è interamente in italiano e si rivolge a tutti i curiosi e agli appassionati di Foursquare ma anche a chi fa marketing, alle pubbliche amministrazioni, alle aziende piccole o grandi che vogliono imparare e sperimentare qualcosa di nuovo, divertente ed efficace.

Per saperne di più su questo sito...

Disclaimer

Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia
Licenza Creative Commons

Chiunque è libero di prendere spunto dai nostri post, ma è pregato di mettere ben in evidenza la fonte e l'autore del post originario. Grazie.

Foursquare Italia non è affiliato a Foursquare Labs, Inc.

Twitter Updates