Dennis Crowley al Mobile World Congress

Scritto da il 6 marzo 2012 Stampa


La settimana scorsa si è tenuto a Barcellona l’atteso Mobile World Congress e non potevano certo mancare Foursquare e il suo CEO (nonché co-fondatore) Dennis Crowley. Scopriamo cos’è stato rivelato e cosa ci dobbiamo aspettare per i mesi a venire.

Si è parlato principalmente dei dati creati e di come Foursquare li possa riutilizzare per fornirli agli utenti sotto un’altra veste creando un beneficio per tutti gli utilizzatori, ad esempio attraverso il suggerimento di nuovi luoghi da esplorare. Forte dei 15 milioni di utenti che hanno generato finora 1,5 miliardi di check-in, Foursquare può contare ogni giorno su migliaia di utenti che creano un’enorme quantità di dati attraverso l’utilizzo delle varie app di Foursquare.

Crowley afferma che “stanno costruendo la piattaforma in modo che le persone possano condividere i propri dati”. L’obiettivo è di trovare su Foursquare raccomandazioni e suggerimenti per esperienze nuove o di tutti i giorni, attraverso strumenti come la funzione Esplora, il Radar e non da meno i Tip. Queste informazioni, accessibili da computer o smartphone, possano guidare le persone nel mondo reale a fare esperienze nuove e migliori.

Si può tranquillamente ammettere che, nonostante il recente annuncio del co-fondatore Selvadurai che lascerà Foursquare a fine mese, la piattaforma è sulla buona strada, la struttura cresce nella giusta direzione e l’aggiunta di check-in e badge distingue Foursquare dagli altri siti di raccomandazioni. Non va dimenticato che proprio i check-in sono l’anima della piattaforma, e che parte fondamentale in questa relazione sono gli utenti stessi e i contenuti che creano – suggerimenti e foto devono essere di qualità, utili alla community, altrimenti l’esperienza di tutti perde di significato.

Per sottolineare ulteriormente l’accessibilità sia da smartphone che da computer viene citato anche il “Save to Foursquare” button, che permette di salvare sullo smartphone le venue trovate attraverso il web, e mette in diretta concorrenza il servizio con siti più grandi come Yelp.

La società introdurrà anche una sorta di avatar molto simile a Clippy, la graffetta di Microsoft che dava consigli nei sistemi operativi di un decennio fa, per offrire suggerimenti sui luoghi da visitare senza che l’applicazione resti aperta tutto il tempo, basandosi sulle preferenze del passato e consigliando luoghi in cui non si è mai stati. Gli assidui frequentatori di caffè e coffee shop ad esempio, quando saranno in vacanza, si vedranno suggerire i caffè più interessanti e quelli da non perdersi per nulla al mondo.

Durante il suo keynote Crowley ha fatto anche altri riferimenti, sottolineando la partnership che Foursquare ha ormai da tempo con American Express per i pagamenti online attraverso il mobile, nello specifico per le transazioni che scaturiscono effettuando un check-in e utilizzando la propria carta di credito. Ha citato anche Siri, software con cui si possono porre domande; anche se per ora si ricevono risposte molto limitate, questa applicazione può evolversi e rendere molto di più, con risposte più specifiche ed esatte, come può accadere per la ricerca di un particolare tipo di ristorante piuttosto che per un negozio di vestiti.

A chiusura del suo discorso è stato citato anche Harry Potter e la sua “Mappa del Malandrino”, la quale, cito da Wikipedia, localizza chiunque sia a Hogwarts e ne mostra in tempo reale gli spostamenti. Questo è l’obiettivo di Foursquare: mostrare dove sono le persone, cosa fanno e dove hanno intenzione di andare.

Detta così la frase forse fa un po’ paura, ma non dimentichiamoci che sono gli utenti stessi a decidere cosa far vedere e quando mostrarlo agli altri utenti della propria rete sociale.

Foto di Pierre Metivier

Scenari , ,

Post correlati

Lascia un commento

About

L’Osservatorio Foursquare Italia è un sito dove troverai informazioni, novità, approfondimenti, nuovi utilizzi – tutto sulla geolocalizzazione e in particolare su Foursquare.

Questo sito è interamente in italiano e si rivolge a tutti i curiosi e agli appassionati di Foursquare ma anche a chi fa marketing, alle pubbliche amministrazioni, alle aziende piccole o grandi che vogliono imparare e sperimentare qualcosa di nuovo, divertente ed efficace.

Per saperne di più su questo sito...

Disclaimer

Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia
Licenza Creative Commons

Chiunque è libero di prendere spunto dai nostri post, ma è pregato di mettere ben in evidenza la fonte e l'autore del post originario. Grazie.

Foursquare Italia non è affiliato a Foursquare Labs, Inc.

Twitter Updates