Foursquare e il futuro: parola di Dennis Crowley

Scritto da il 12 maggio 2011 Stampa


Abbiamo parlato tante volte – e continueremo a farlo – delle enormi potenzialità di Foursquare e delle opportunità che offre per i business, grandi o piccoli che siano.

Per rendersi conto di quanto sia versatile è sufficiente pensare a quanto possa essere utili per brand ricchi di punti vendita (come Starbucks negli USA, o Vodafone anche in Italia), ma anche per grandi aziende che voglio coinvolgere i propri clienti – attuali o prospect – come Vuitton o Marc Jacobs (tanto per citarne due), o ancora – come ci ha raccontato Tania – di come possa aiutare ad incrementare le visite per i musei. Insomma, ce n’è per tutti.

Quello che hanno in comune tutti questi casi è il fatto che vedono Foursquare lavorare su ciò che gli utenti stanno facendo in quel momento, o che hanno già fatto: e anche Explore – la feature introdotta con Foursquare 3.0 – va proprio in quella direzione, elaborando consigli in base a ciò abbiamo fatto in passato – oltre, ovviamente, in base a ciò che hanno fatto i nostri amici.

Qualche settimana fa – dal 19 al 21 Aprile – si è tenuta a Santa Clara (in California) Where 2.0 Conference, ed è stata l’occasione per Dennis Crowley di rispondere a qualche domanda sulla sua creatura. E l’ha fatto confrontandosi con un intervistatore d’eccezione – Robert Scoble.

Uno dei passaggi più interessanti dell’intervista riguarda proprio la differenza tra l’approccio attuale di Foursquare, cioè quello di basarsi su azioni presenti o passate, e quello di alcune applicazioni – come Ditto o Whrrl – che permettono agli utenti di anticipare dove si troveranno nel futuro, in modo da unirsi ad altre persone o di ottenere valore dall’aggregazione di più utenti nello stesso luogo (Whrrl è appena stata acquisita da Groupon…).

Ma non solo, perché Crowley parla con entusiasmo della possibilità di automatizzare i check-in: questo non solo consentirebbe di far sì che i quasi 10 milioni di utenti diventino molto più attivi (è solo una piccola parte quella che lo utilizza in maniera intensiva), ma anche – e soprattutto – aiuterebbe a rendere sempre più forte quello che in fondo è la linfa vitale di Foursquare: ciò che nel ‘700 venne definita serendipity, ovvero la scoperta di qualcosa di gradito, per puro caso.

Insomma, il consiglio è di guardarvi l’intervista per intero (è un po’ lunga ma ne vale la pena), ma se non ne avete voglia sappiate che:

  • - Crowley condivide i check-in su Twitter mentre raramente lo fa su Facebook;
  • - Foursquare non integrerà la possibilità di fare check-in di programmi tv;
  • - Scoble è un hard user di FoodSpotting;
  • - se avete bisogno di un lavoro, Foursquare sta cercando talenti per i suoi uffici di New York e San Francisco: non siate timidi, mandate il vostro CV!

Scenari ,

Post correlati

2 commenti

  1. I social media incontrano l'e-commerce: Foursquare e il Social Commerce, 1 luglio 2011 Rispondi

    […] L’interest graph è il concetto più interessante: è il modo in cui un social network può essere organizzato basandosi sugli interessi delle persone. Credo che questi due aspetti siano stati pienamente integrati nella visione di Foursquare delineata da Crowley nell’intervista a Robert Scoble citata anche da Luca in un post precedente. […]

  2. Foursquare e il futuro: parola di Dennis Crowley | I love Foursquare | Scoop.it, 31 ottobre 2011 Rispondi

    […] Foursquare e il futuro: parola di Dennis Crowley In una recente intervista, Dennis Crowley ha raccontato quale sarà il futuro di Foursquare, il geo-social network che ha lanciato nel 2009 ([old post] Foursquare e il futuro: parola di Dennis Crowley Source: http://www.foursquareitalia.org […]


Lascia un commento

About

L’Osservatorio Foursquare Italia è un sito dove troverai informazioni, novità, approfondimenti, nuovi utilizzi – tutto sulla geolocalizzazione e in particolare su Foursquare.

Questo sito è interamente in italiano e si rivolge a tutti i curiosi e agli appassionati di Foursquare ma anche a chi fa marketing, alle pubbliche amministrazioni, alle aziende piccole o grandi che vogliono imparare e sperimentare qualcosa di nuovo, divertente ed efficace.

Per saperne di più su questo sito...

Disclaimer

Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia
Licenza Creative Commons

Chiunque è libero di prendere spunto dai nostri post, ma è pregato di mettere ben in evidenza la fonte e l'autore del post originario. Grazie.

Foursquare Italia non è affiliato a Foursquare Labs, Inc.

Twitter Updates