L’Osservatorio intervista Dennis Crowley

Scritto da il 17 febbraio 2011 Stampa


A sei mesi dall’evento a Bologna su Foursquare, ho raggiunto Dennis Crowley per un aggiornamento sullo stato attuale e sulle prospettive future di foursquare, in particolare alla luce delle recenti novità introdotte da Facebook e da Google Latitude, e da un generale fermento nel settore dei servizi LBS.

Su alcuni temi, il co-fondatore di foursquare resta un po’ “abbottonato”. Inutile chiedere quanti utenti ci sono in Italia o quale sia stato il trend di crescita degli utenti, sempre in Italia; la risposta è la stessa che ci diede durante la video conferenza di Bologna: il 60% degli utenti di foursquare provengono dagli USA, il 40% è il Resto del Mondo. In questi sei mesi di continua e vorticosa crescita, il rapporto si è mantenuto costante.

Se per caso vi interessa conoscere quali sono le venue con il maggior numero di check-in in Italia, ecco l’elenco che Dennis ci ha fornito delle prime cinque, stando ai dati “ufficiali” dei check-in:

  1. Aeroporto di Roma Fiumicino
  2. Stazione di Bologna Centrale
  3. Piazza del Duomo di Milano
  4. Stazione di Firenze Santa Maria Novella
  5. Stazione Porta Garibaldi di Milano.

Ecco la trascrizione del resto dell’intervista.

Roberto: Cosa pensi della competizione in questo spazio di mercato? Quali saranno i fattori di successo?

Dennis: Molte aziende sono entrate nello spazio di mercato della geolocalizzazione negli ultimi due anni, e questo non è sorprendente – è una conferma del valore che questo mercato rappresenta, mercato nel quale siamo entrati per primi. Riteniamo che le caratteristiche che stiamo costruendo “sul” check-in (n.d.t. “on top of”, nel senso degli altri elementi aggiuntivi di foursquare – gli Special, ecc.), sono più attraenti di quello che i nostri concorrenti offrono. Noi pensiamo che la “location” sia alla base di tutto quello che, come persone, facciamo.

Molte persone del nostro team si sono occupate e/o hanno lavorato in questo ambito per diversi anni, quindi ci sembra di avere, rispetto ai nostri concorrenti, una comprensione più profonda di ciò che gli utenti vogliono e di quali saranno le evoluzioni nei prossimi tempi.

Servizi come Facebook sono ottimi per aiutare le persone a connettersi online. Ma quello che facciamo noi con foursquare è molto diverso. Il nostro obiettivo è di convincere le persone a uscire e esplorare il mondo reale; vogliamo migliorare le loro esperienze, aiutandoli a incontrarsi con gli amici, scoprire posti nuovi, scoprire suggerimenti e raccomandazioni, e tanto altro ancora.

L’anno scorso abbiamo avuto un trend di crescita superiore al 3400% e abbiamo registrato oltre 380 milioni di check-in in 12 mesi, quindi è chiaro che i nostri utenti amano il prodotto che stiamo costruendo. E’ incredibilmente incoraggiante vedere che così tanti utenti apprezzano il nostro approccio – un modo più giocoso di esplorazione con una cerchia affiatata di amici.

Roberto: Quali saranno i vostri prossimi passi per stimolare l’uso di Foursquare da parte delle aziende?

Dennis: Ad oggi abbiamo decine di migliaia di venue che sperimentano con gli Special su foursquare, e altre migliaia di richieste che il nostro team di sviluppo business sta lavorando. Ci stiamo impegnando molto nello sviluppo di strumenti self-service che renderanno più facile iniziare a utilizzare la piattaforma foursquare per tutte le imprese, dai negozi per neonati alle catene retail multinazionali con migliaia di sedi.

La maggior parte degli strumenti che offriamo sono attualmente gratuiti: le aziende possono sfruttare la nostra piattaforma per gli Special, le API e le pagine brand a costo zero. Stiamo anche traducendo le pagine per le aziende, in modo che presto sarà più facile per i titolari delle venue al di fuori degli Stati Uniti attivare gli Special.

______________________________

Ecco, questo è quello che mi ha raccontato Dennis.

Per dovere di cronaca, segnalo che pochi giorni fa è stata rilasciata la v. 2.2.5 dell’app di foursquare, localizzata in italiano, francese, tedesco, spagnolo e giapponese.

In conclusione possiamo dire che: non ci sono dati sulla base utenti dei singoli mercati; foursquare vuole essere interessante per le persone, prima che per le aziende; la competizione non li spaventa.

Foto di Catherine Ertzscheid

I numeri Scenari ,

Post correlati

3 commenti

  1. Tweets that mention L’Osservatorio intervista Dennis Crowley | Foursquare Italia -- Topsy.com, 17 febbraio 2011 Rispondi

    […] This post was mentioned on Twitter by Gianpaolo D'Amico, Luca Della Dora, Roberto Cobianchi, Francesco Peluso, Ludovico Spagnolo and others. Ludovico Spagnolo said: Dati sulla diffusione di #FourSquare in Italia? Non ce ne sono ancora. Intervista al CEO Dennis Crowley @dens http://goo.gl/6rZhA #4sq #in […]

  2. Tag Emilia Romagna » BO50 Foursquare Hunting Flyers: a Bologna parte la prima caccia al flyer da geolocalizzare, 10 marzo 2011 Rispondi

    […] Tutto questo proprio in linea col pensiero di Crowley: […]

  3. TagBoLab » Foursquare Day e foursquaristi: a Bologna è stato un successo!, 19 aprile 2011 Rispondi

    […] E alle 15:30 eravamo già tutti lì, a fare il primo check-in (subito sbloccato lo “Swarm Badge”!) e a chiacchierare cercando di domare l’impazienza dell’attesa, accanto a Piazza Maggiore, sotto la Fontana del Nettuno,  per l’occasione trasformata nella venue “Le chiappe del Nettuno”. Tante facce conosciute, ma anche tanti piccoli avatar di Twitter e Foursquare che improvvisamente diventavano 3D, e persino diverse new entries, a testimonianza della sempre maggiore diffusione dello strumento nella città e della sua effettiva capacità di “convincere le persone ad uscire e ad esplorare il mondo reale”. […]


Lascia un commento

About

L’Osservatorio Foursquare Italia è un sito dove troverai informazioni, novità, approfondimenti, nuovi utilizzi – tutto sulla geolocalizzazione e in particolare su Foursquare.

Questo sito è interamente in italiano e si rivolge a tutti i curiosi e agli appassionati di Foursquare ma anche a chi fa marketing, alle pubbliche amministrazioni, alle aziende piccole o grandi che vogliono imparare e sperimentare qualcosa di nuovo, divertente ed efficace.

Per saperne di più su questo sito...

Disclaimer

Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia
Licenza Creative Commons

Chiunque è libero di prendere spunto dai nostri post, ma è pregato di mettere ben in evidenza la fonte e l'autore del post originario. Grazie.

Foursquare Italia non è affiliato a Foursquare Labs, Inc.

Twitter Updates